Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

IGNOTI ALLA CITTÀ, Italia, 1958

Data:

09/04/2022


IGNOTI ALLA CITTÀ, Italia, 1958

IGNOTI ALLA CITTÀ

Italia, 1958

Titolo internazionale: Unknown to the City

Regia: Cecilia Mangini. Sceneggiatura: Cecilia Mangini, Pier Paolo Pasolini. Fotografia: Mario Volpi. Montaggio: Renato May. Musiche: Massimo Pradella. Produzione: Fulvio Lucisano. Durata: 11’.

Formato: DCP. Origine: Cineteca di Bologna, per concessione di IIF – Lucisano Media Group. Versione originale. Sottotitoli: inglesi.

Il film si addentra nelle borgate romane e, con la voce fuori campo del doppiatore Pino Locchi su testo di Pasolini, segue alcuni ragazzi nel corso delle loro giornate spese tra lavori saltuari e piccoli furti, giocando a calcio o condividendo sigarette.

Cecilia Mangini ci ripeteva spesso che “il mondo è per chi lo vuole". Per lei Pier Paolo Pasolini era una persona cara, di famiglia, perché le famiglie non si subiscono, si scelgono. E lei, come il Poeta, aveva scelto di abbracciare il mondo nella sua totalità, amandolo fino in fondo. Odiava 'le quote rosa' perché, diceva, l’impegno civile e politico non ha un colore, non ha un genere. Lei che contro ogni previsione di buon senso, in un’Italia piena di pregiudizi, si era fatta spazio con grazia e intelligenza, lei – unica donna in mezzo agli uomini. Attraverso il suo sguardo limpido ci ha lasciato molto su cui riflettere, moltissimo su cui lavorare. Un’eredità senza prezzo, spogliata di ogni vanità.

Alla fine degli anni Cinquanta, in un mondo pressoché totalmente presidiato da uomini, il produttore Lucisano le propone di girare un documentario e lei sceglie di raccontare una realtà scomoda insieme a un autore altrettanto scomodo, Pier Paolo Pasolini; nascono così Ignoti alla città (1958), Stendalì (1960), La canta delle marane (1962). In pochi minuti questi documentari condensano la poetica che orienterà tutta la carriera di Cecilia: dare voce a

coloro che vivono ai margini, mostrare la desolazione della campagna devastata dal cemento delle periferie, registrare gli ultimi istanti di vita dei rituali della cultura contadina e pre-cristiana, spazzata via dall'avvento della civiltà industriale e dei consumi.

Sabato 9 Aprile 2022, h. 23:59 pm

Domenica 10 Aprile, 2022, h. 4:00 pm

Book now 

Informazioni

Data: Sab 9 Apr 2022

Orario: Alle 23:59

Organizzato da : IIC Melbourne

Ingresso : A pagamento


Luogo:

The Astor Theatre - 1 Chapel St, St Kilda VIC 3182

1135