Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

VISIONI Italian Ecoway of Lyfe - SPAZIO CELESTE, SPAZIO TERRESTRE

Data:

27/05/2022


VISIONI Italian Ecoway of Lyfe - SPAZIO CELESTE, SPAZIO TERRESTRE

VISIONI Italian Ecoway of Lyfe è un progetto dell’Istituto Italiano di Cultura di Melbourne che sviluppa cinque temi partendo da una nuova idea di ecologia nella prospettiva della Storia Profonda. 38 protagonisti italiani tra antropologi, architetti, artisti, nutrizionisti, scienziati, cuochi e altri ci parlano di un altro modo di vivere in una serie video in giro per l’Italia. La serie, da una idea di Angelo Gioè, è curata da Maurizio Corrado.

VISIONI perché nell’Antropocene è vitale ricominciare a immaginare non solo altri mondi possibili, ma soprattutto nuovi sistemi per sopravvivere nell’unico mondo che conosciamo.

VISIONI come immaginazione, progetto, utopia, desiderio.

VISIONI esplora possibili vie italiane all’ecologia, dove l’attenzione alla bellezza è una presenza costante. La parola lyfe rimanda al nuovo concetto di vita proposto dalla comunità scientifica per ampliare il concetto di vita, aprendo prospettive inedite di pensiero.

VISIONI propone un’idea di ecologia che ha come compagni di viaggio non più il sacrificio, ma la bellezza, il piacere, il benessere e lo sviluppo della vita in costante relazione con le altre forme viventi e con l’ambiente.

4º episodio

SPAZIO CELESTE, SPAZIO TERRESTRE

Guarda il video sul canale VIMEO dell'IIC Melbourne: clicca qui

Lasceremo la terra, o impareremo a curarla? VISIONI ha posto la domanda a tre giovani ricercatori italiani vincitori di premi internazionali per le loro ricerche innovative.

Mario Spera è un giovane astrofisico della Sissa, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, poi i progetti della Space Architect Valentina Sumini che collabora con la Nasa a progetti di villaggi sulla Luna e su Marte, dall’inifinitamente grande all’infinitamente piccolo con le ricerche sulle nanotecnologie di Silvia Marchesan, docente di chimica all’Università di Trieste che con il suo team sta sviluppando importanti applicazioni in campo medico e quotidiano.

In un un viaggio dal cosmo agli spazi dell’atomo scopriamo come la cultura italiana del progetto sia all’avanguardia sia nell’ideazione di villaggi extraterrestri che nel design delle nanoparticelle.

Con Mario Spera, astrofisico; Valentina Sumini, space architect; Alessandro Vietti, scrittore; Silvia Marchesan docente di Chimica Organica. Musica di Maurizio Marsico.

Informazioni

Data: Da Ven 27 Mag 2022 a Sab 31 Dic 2022

Organizzato da : IIC Melbourne

Ingresso : Libero


Luogo:

Canale Vimeo IIC Melbourne

1202