Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

INCROCI - Quartetto Schiele

Data:

20/05/2022


INCROCI - Quartetto Schiele

Quartetto Schiele

Matilde Urbani, violino

Anna Avilia, viola
Jacopo Gaudenzi, violoncello
Federico Pische, pianoforte

 

> Quartetto Schiele in concerto sul canale Vimeo dell'IIC Melbourne: cliccare qui

 

La genesi del nostro programma si basa sul tema centrale del festival: l’incrocio. L’incrocio fra culture diverse, fra epoche diverse, fra stili e paesi in apparenza contrastanti ma che invece si fondono in armonia fra loro nella magia della musica. Apre il concerto il quartetto op.26 di Brahms, un’opera di grandi proporzioni ed ispirazione nata dall’incontro dello stesso Brahms con la musica da camera e dalla necessità di proseguire una tradizione cameristica Beethoveniana che, dopo la morte di Schubert, non aveva mai più toccato quelle vette di bellezza. Accanto a Brahms abbiamo voluto accostare una nuova composizione, eseguita in prima assoluta, di un giovane compositore italiano: l’occasione di poter suonare musica scritta oggi in Italia e di portarla alle orecchie del pubblico anche al di fuori del nostro paese è per noi un motivo di gioia, ed in questo modo si compie l’essenza dell’”incrocio” della grande musica Brahmsiana con la musica contemporanea, della musica romantica tedesca con la musica contemporanea italiana e di un grande pilastro della storia della musica con un giovane compositore dei nostri tempi.

Programma

J. Brahms (1833 - 1897)

• Quartetto n.2 op.26 in La Maggior

1. Allegro non troppo

2. Poco Adagio

3. Scherzo. Poco Allegro

4. Finale, Allegro. (45’)

Marco Sebastianelli

Novità (10’ ca.)

Matilde Urbani. Nasce il 2 Luglio 2000 e inizia la sua formazione nel 2006 all'Istituto Perosi di Biella, sotto la guida di Paola Giammarinaro. Nel luglio 2020 consegue la laurea triennale con punteggio 110 e lode, studiando violino con Duccio Ceccanti e musica da camera con Edoardo Rosadini e Matteo Fossi. Ha frequentato varie masterclass di quartetto, tenute da Hatto Beyerle (Quartetto Alban Berg), Vera Martínez (Quartetto Casals), Vicente Huerta, Quartetto Lyskamm e Cristiano Rossi; nel 2016 si esibisce come violino di spalla e solista con l'Orchestra dei Ragazzi al Musikverein in occasione del World Orchestra Festival di Vienna e nel maggio 2021 entra a far parte dell'Ensemble D'Accordo, esibendosi poi in tour a Zurigo, Fiesole, Roma, Bari e Monopoli con Diemut Poppen, Gregory Ahss ed allievi della Zürcher Hochschule der Künste. Ha fatto parte dell'orchestra Giovanile italiana 2015 e 2018 come aggiunta, suonando sotto la direzione di Nicola Paszkowski e Giampaolo Pretto. Ha partecipato al progetto dell'orchestra Cupiditas anche in ruolo di spalla e nella Camerata Strumentale Fiesolana, suonando col violinista Enrico Casazza. Al Livorno Music Festival 2017 ha accompagnato il pianista Daniel Rivera nella versione per quintetto e pianoforte del Concerto n2 di Chopin. Attualmente frequenta il Biennio di secondo livello in violino alla Scuola di Musica di Fiesole nelle classi di Yair Kless e Lorenza Borrani.

Anna Avilia. Inizia la sua formazione all’Accademia San Felice di Firenze, sotto la guida di Giovanni Porazzini, per poi passare allo studio della viola con Martina Chiarugi, presso la Scuola di Musica di Fiesole. Frequenta attualmente il triennio accademico di I livello, studiando viola con Antonello Farulli e musica da camera con Edoardo Rosadini e Matteo Fossi. Ha frequentato varie masterclasses di viola, tenute da Francesca Piccioni, Thomas Selditz, Louise Williams, Danilo Rossi; e varie masterclasses di quartetto e musica da camera, fra cui quelle tenute dal Quartetto Klimt, Quartetto Lyscamm, Vincente Huerta, Vera Martìnez (Cuarteto Casals). Nel marzo 2020, invitata a Salvador de Bahia (Brasile) con il Quartetto Shaborùz (della Scuola di Musica di Fiesole) da Ricardo Castro, partecipa alla Série BEETHOVEN 250 con l’Orchestra Neojiba. Nel maggio 2021 entra a far parte dell'Ensemble D'Accordo, esibendosi in tour a Zurigo, Fiesole, Roma, Bari e Monopoli con Diemut Poppen, Gregory Ahss e allievi della Zürcher Hochschule der Künste.

Jacopo Gaudenzi. Nato a Milano il 7 Agosto 1998 da una famiglia di musicisti. La sua formazione musicale ha inizio in tenera età all’interno della Scuola Civica di musica Claudio Abbado di Milano. All’età di dieci anni sostiene l’esame di ammissione presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e viene inserito nella classe di violoncello del Maestro Christian Bellisario. Affronta lo studio della musica da camera sotto la guida della Professoressa Emanuela Piemonti e con la formazione di trio classico si distingue all’interno del panorama giovanile musicale conseguendo numerosi traguardi nazioni ed internazionali. Nel Novembre 2018 sostiene e vince l’audizione per l’orchestra Giovanile Italiana e grazie a questa esperienza orchestrale ha la possibilità di lavorare con grandi direttori d’orchestra quali Daniele Gatti, Alexander Lonquich, Jeremie Rhorer, Lorenzo Viotti .Conclude il suo ciclo di studi (Laurea di primo livello) con una valutazione di 110 e Lode. Prosegue i suoi studi per il conseguimento della Laurea di secondo livello alla Scuola di Musica di Fiesole, viene ammesso nella classe del Maestro Giovanni Gnocchi, Luca Provenzani, Francesco Dillon e Paolo Bonomini. Si approccia in maniera più specifica allo studio del quartetto d’archi sotto la guida del Maestro Edoardo Rosadini. Anche nell'ambito del quartetto d'archi prende parte ad una Masterclass con Vera Martinez, primo violino del Quartetto Casals. Nel 2021 entra a far parte dell'Ensemble "d'Accordo" istituito da Diemut Poppen e Gregory Ahss. Il 3 luglio 2021 consegue la laurea biennale presso la scuola di musica di Fiesole con il massimo dei voti.

Federico Pische. Nasce il 12.6.1996 e inizia lo studio del pianoforte all’età di 6 anni, accedendo poi al Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli nella classe del M° Benedetto Lupo e diplomandosi sotto la guida della Prof.ssa Stefania Santangelo nel marzo del 2017 con 10 e lode. Ha preso parte a vari corsi di perfezionamento pianistico nazionali ed internazionali tenuti da Marisa Somma, Benedetto Lupo, Fedele Antonicelli, Andrea Lucchesini e Sontraud Speidel. Nel Luglio 2016 ha suonato con l’Orchestra del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli il 4° Concerto per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven, riscuotendo unanime consenso. Nel 2018 e 2019 è risultato finalista al concorso “Crescendo” indetto dall’Orchestra Sinfonica Siciliana, finalista al 28° Concorso internazionale per Giovani Musicisti “Città di Barletta”, e primo premio al “V concorso Internazionale “Giuseppe Tricarico” grazie al quale debutterà nel 2021 con un recital a Salisburgo. Ultimamente si è esibito nell’ambito del nono festival pianistico “Città di Corato”, per la Biblioteca Civica Prospero Rendella di Monopoli e l’associazione “Amici della Musica” di Monte Sant’Angelo, l’Associazione Musicale “Amici della Musica” di Monte Sant’Angelo, l’Associazione Musicale Pescarese di Pescara, l’Associazione culturale “Giovanni Colafemmina” di Acquaviva delle Fonti, la galleria d’arte “Devanna” di Bitonto ed il festival musicale "I concerti del Tempietto. Attualmente frequenta il biennio di pianoforte solistico presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di Andrea Lucchesini.

Informazioni

Data: Da Ven 20 Mag 2022 a Sab 31 Dic 2022

Organizzato da : IIC Melbourne

Ingresso : Libero


Luogo:

Canale Vimeo IIC Melbourne

1197