Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Laggiù qualcuno mi ama | Cinema d’autore | St. ALi Italian Film Festival 2023

troisi
troisi

LAGGIÙ QUALCUNO MI AMA (Somebody down there likes me), 2023

2023 | 128 MIN | DOCUMENTARIO | ITALIA

CAST: Massimo Troisi, Francesco Piccolo, Paolo Sorrentino, Pierfrancesco Favino, Anna Pavignano

LINGUA: Italiano con sottotitoli in inglese

 

In questo personale viaggio nel cinema di Massimo Troisi (1953-1994), Mario Martone esplora la vita e la carriera del grande attore e regista.

Assemblando scene tratte dai film di Troisi, Martone traccia la curva artistica della sua carriera, inquadrandolo nel clima dell’epoca in cui ha lavorato e nella città magica comune a entrambi i registi: Napoli.

A questa raccolta di scene cinematografiche memorabili si intrecciano conversazioni con artisti la cui carriera è stata influenzata da Troisi – tra cui Francesco Piccolo, Paolo Sorrentino, Ficarra e Picone – con critici che hanno scritto di lui, come Goffredo Fofi, e due dei realizzatori della sua opera postuma Il postino (1994), Michael Radford e Roberto Perpignani.

La scrittrice Anna Pavignano, compagna di vita e di carriera di Troisi, nonché co-sceneggiatrice dei suoi film, fornisce un resoconto di prima mano del suo processo creativo e condivide preziosi materiali d’archivio inediti, rivelando come le idee di Troisi abbiano preso vita.

“Un omaggio al lavoro del grande regista napoletano.”

Cineuropa

REGISTA: Mario Martone

L’acclamato regista e sceneggiatore italiano Mario Martone ha diretto oltre 30 film dal 1985 ad oggi, tra i quali ricordiamo L’amore molesto (1995), selezionato dal Festival di Cannes, e Leopardi (2014), selezionato a Venezia. Nel 2022 due suoi film sono stati presentati all’IFF: Nostalgia e Il re della risata. Martone è direttore del Teatro di Roma dal 1999.

Clicca qui per maggiori informazioni.

Prenotazione non più disponibile

  • Organizzato da: Palace Cinema
  • In collaborazione con: Istituto Italiano di Cultura di Melbourne