Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Premi alla traduzione

MAECI – PREMI E CONTRIBUTI IN FAVORE DELLE TRADUZIONI IN LINGUA STRANIERA

► 2024

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale promuove la diffusione di opere editoriali e cinematografiche italiane all’estero attraverso l’erogazione di incentivi alla traduzione e al doppiaggio/sottotitolatura che rappresentano uno strumento strategico per la promozione della lingua e della cultura italiana all’estero.

La Farnesina eroga due tipi di incentivi finanziari:

  • Contributo alla traduzione di un’opera italiana all’estero non ancora pubblicata e per la produzione, il doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive; 
  • Premio ad un’opera italiana già tradotta all’estero.

Le candidature vanno presentate annualmente agli Istituti Italiani di Cultura e alle Rappresentanze  diplomatiche e consolari italiane all’estero, secondo le procedure stabilite dal Bando. La scadenza per la presentazione delle domande relative all’edizione  2024 è fissata al  24 aprile 2024.

Bando Premi e contributi alla traduzione – edizione 2024

Modulo di domanda

► 2022

Con l’intento di sostenere la massima diffusione del libro italiano, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale offre premi e contributi per la traduzione di opere letterarie e scientifiche italiane, che si estendono anche al doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi di serie televisive destinati ai mezzi di comunicazione di massa.

La Farnesina eroga due tipi di incentivi finanziari:

Contributo alla traduzione di un’opera non ancora pubblicata e alla produzione, il doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive;

Premio a un’opera già tradotta.

BANDO 

Modulo di domanda (in italiano e inglese)

Le domande devono essere presentate secondo le procedure stabilite dal Bando entro il 6 maggio 2022 all’Istituto Italiano di Cultura di riferimento che a sua volta le inoltrerà all’Ambasciata d’Italia a Canberra.

Per conoscere le finalità dell’iniziativa e tutte le norme e regole attinenti, si rimanda al sito del MAECI.